Rafforzare la nostra identità locale in un'economia globale

Riteniamo che i commercianti nei nostri centri storici abbiano sofferto davvero troppo negli ultimi anni e riteniamo altresì che sia compito dell'amministrazione comunale facilitarli il più possibile nel loro lavoro. Se il commercio soffre, il centro muore: è molto semplice. Se, invece, un'amministrazione pone le basi per la circolazione delle persone e per far gravitare i flussi turistici il più possibile verso il centro storico, allora circoleranno anche le merci. Il problema del centro storico di Borgo, in particolare, non è però soltanto legato alla crisi del commercio ma anche ad un'innegabile degrado delle sue strutture. E' in questa ottica che si muovono le nostre proposte, facilitare chi ha un'attività proponendo da una parte dei progetti che portino nuova circolazione delle persone nel centro, dall'altra una serie di facilitazioni a livello economico e da un'altra parte ancora una serie di facilitazioni ai privati per rendere più gradevoli gli edifici in cui i vari negozi hanno sede. Naturalmente lo stesso discorso si può fare nei confronti dei privati che, con nuova circolazione di persone, con una rinnovata appetibilità del commercio in centro storico, con facilitazioni nelle ristrutturazioni, si ritroveranno, così ci auspichiamo, nelle migliori condizioni per investire sui loro immobili, i quali acquisiranno un valore maggiore grazie all'innesco di questo circolo virtuoso. Ma non solo, le nostre proposte vogliono andare a favorire anche il ramo dell'agricoltura, ingiustamente sottovalutato ma che, soprattutto negli ultimi anni, sta tornando prepotentemente a riprendersi una scena centrale e di eccellenza nelle economie rurali e sta iniziando ad attrarre molti giovani e molto interesse da altre zone d'Italia e dall'estero. Queste sono alcune delle idee che ci sono venute in mente:

  • Revisione della tassa di occupazione del suolo pubblico per i commercianti.
  • Posizionare in Sella una serie di casette prefabbricate da affittare a prezzo calmierato o addirittura a titolo gratuito ai commercianti che desiderino creare dei piccoli spot finalizzati alla vendita di alcuni prodotti e/o alla pubblicità dei propri negozi nel centro storico di Borgo, al fine di intercettare parte di quei flussi turistici che difficilmente si spostano verso il centro storico.
  • Valutare l'istituzione di ulteriori incentivi per chi intenda aprire una nuova attività in centro storico, specialmente nel caso venga anche ristrutturato conseguentemente uno stabile.
  • Creare uno sportello dedicato tanto a imprenditori e commercianti quanto ai privati al fine di informarli in maniera tempestiva riguardo l'eventuale possibilità di sfruttare fondi provinciali e/o europei e assisterli a livello burocratico; istituzione di serate a cadenza regolare in cui i commercianti possano dialogare apertamente ed esporre i loro dubbi e le loro idee con l'assessore competente.
  • Riteniamo si debba fare tutto il possibile per ospitare un evento sportivo di livello nazionale o internazionale e, viste le grandi possibilità offerte dal nostro polo sportivo, cercare convenzioni con squadre di calcio di livello nazionale o internazionale per creare ulteriori volumi turistici.
  • Revisione della tassa di occupazione del suolo pubblico per i privati che intendano ristrutturare i propri edifici e maggiorazione dei contributi per la ristrutturazione di facciate e affreschi nel centro storico.
  • Nuovi contributi per chi intenda bonificare e rendere nuovamente produttivi dei terreni agricoli e dei terrazzamenti vinicoli incolti.
  • Ottenere la massima collaborazione possibile tra gli agricoltori e l'Associazione Apicoltori Valsugana Lagorai (APIVAL) che mette a disposizione arnie, in modo da facilitare l'opera di chi coltiva il nostro territorio.
  • Valutare l'utilizzo di prodotti chimici diversi dagli attuali nella cura del verde comunale, in modo da non arrecare danno a chi coltiva terreni limitrofi.
  • Creare un museo della vinicoltura per rendere nota la storia vinicola della Valsugana e offrire un punto di interesse ulteriore per il turismo di carattere enogastronomico.
  • Pensare alla creazione di Smart Box con percorsi enogastronomici e culturali sul territorio comunale che siano comprensivi di vitto e alloggio. Il Comune, a nostro modo di vedere, deve agevolare una serie di accordi tra le diverse realtà ricettive presenti con l'obiettivo di creare pacchetti turistici attrattivi, con una ricaduta economica che andrebbe a vantaggio di tutti.
  • Creazione dell'applicazione ufficiale di Borgo Valsugana, la quale dovrebbe essere multilingue, con geolocalizzazione, mappe con i vari percorsi storici, commerciali (con segnalazione delle singole attività), turistici e con audio per non vedenti. Tramite la geolocalizzazione si potranno segnalare al Comune in maniera semplice e immediata i punti precisi sul territorio su cui è necessaria una rapida manutenzione. L'applicazione potrebbe essere segnalata sul territorio comunale con cartelli contenenti il QR Code necessario a scaricarla. Sempre per quanto riguarda la promozione attraverso i canali online proponiamo la creazione di pagine social ufficiali di Borgo e Olle, le quali promuovano gli eventi presenti sul territorio e rendano note le iniziative patrocinate dal Comune.
  • Pensiamo che sarebbe utile portare a Borgo e Olle dei mercati contadini e dell'artigianato che, oltre a fornire una piccola vetrina ad agricoltori e artigiani della zona, aiuterebbero a far circolare più persone nei centri storici. Per lo stesso motivo riteniamo che sia una buona cosa la reintroduzione di un mercato dell'usato, anche per questioni di sensibilizzazione legata al riutilizzo, alla sostenibilità e alla lotta agli sprechi.
  • Potenziare la segnaletica a fini turistici (chi di noi non ha mai visto turisti a piedi e ciclisti, anche italiani, persi in piazza senza punti di riferimento?). I segnali dovrebbero essere multilingue e includere riferimenti a possibili percorsi storici, culturali e commerciali. In particolare sono particolarmente mal segnalati i percorsi verso i principali parcheggi, l'ospedale, la via Claudia Augusta, la via Romea Germanica, Castel Telvana, le postazioni della Grande Guerra in Rocchetta e la pista ciclabile in svariati punti.
  • In conclusione, pensiamo sia utile promuovere Borgo e Olle in maniera molto più intensa sui media, sfruttando ogni possibile occasione e cercando anche di collaborare con reti televisive nazionali e internazionali per aumentare la visibilità del nostro Comune.
Scroll to top